Adeguamento statuti, tra invocazioni e/o rimozioni, forse arriva la proroga, ma…

comunicare-efficacemente
Dopo l’ultima Circolare del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n.13 del 31 maggio 2019, ma soprattutto dopo la “notizia”, più o meno attesa, dell’Emendamento all’art. 101 del decreto legislativo 117/17, si era pensato di attendere qualche giorno prima di darne riscontro sui canali ufficiali del Cesvol Umbria, considerato che l’argomento della Riforma del Terzo Settore sia  ormai assimilabile ai tanti temi, virali o non virali, sui quali è sempre saggio approfondire, respirare e, soprattutto, verificare le fonti.
Non ci è stato possibile attendere molto, in quanto diverse associazioni, condizionate dallo stesso ronzio o rumore di fondo, ci hanno chiesto in più occasioni “Ma la proroga c’è o non c’è?”.

Proviamo a rispondere come segue:

In materia di adeguamenti statutari previsti dal Codice del Terzo Settore (articolo 101, comma 2 del D. Leg.117/17) la V e la VI Commissione della Camera, lo scorso 11 giugno, hanno approvato un emendamento, inserendolo all’interno della proposta di legge di conversione del Decreto Crescita.

Se tale emendamento sarà convertito in legge entro il 29 giugno 2019, avrà l’effetto di prorogare al 30 giugno 2020 il termine precedentemente previsto del 2 agosto 2019, per gli adeguamenti statutari di Organizzazioni di Volontariato, Associazioni di Promozione Sociale e Onlus (ma adesso anche per le bande musicali e le Imprese Sociali).

Nel dettaglio, il comma 4-bis dell’art. 43 della legge di conversione del Decreto Crescita, recita:

4-bis. In deroga a quanto previsto dall’articolo 101, comma 2, del codice del Terzo settore, di cui al decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117, i termini per l’adeguamento degli statuti delle bande musicali, delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle organizzazioni di volontariato, delle associazioni di promozione sociale e delle imprese sociali sono prorogati fino al 30 giugno 2020.

Si ricorda comunque che il termine del 30 giugno 2020 sarà valido solo se, come indicato sopra, sarà convertito in legge entro il 29 giugno 2019. Fino a quel momento, rimane valida la scadenza del 2 agosto 2019.

Condividi
Blog Attachment

Leave us a Comment