Green public procurement e criteri ambientali minimi: la spesa pubblica per la sostenibilità

ambient

 “Green public procurement e criteri ambientali minimi:

la spesa pubblica per la sostenibilità”, a Villa Umbra (Perugia) lunedì 17 giugno alle ore 10

Sviluppumbria, capofila del progetto europeo BIOECO-R.D.I. – BIO-ECOnomy Reserach Driven Innovation finanziato dal Programma Interreg V-B ADRION in collaborazione con Legambiente, organizza l’evento di presentazione del percorso formativo in materia di Green public procurement e Criteri ambientali minimi.

L’evento patrocinato dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica si svolgerà lunedì 17 giugno dalle ore 10 alle ore 13, a Villa Umbra Pila-Perugia.

L’Italia è il primo e finora unico paese europeo ad aver introdotto, con la riforma del Codice degli appalti del 2016, all’art. 34, l’obbligatorietà dei Criteri ambientali minimi, stabiliti con decreto dal ministero dell’Ambiente, negli appalti pubblici per l’acquisto di beni e servizi. Un’opportunità significativa per orientare la spesa pubblica verso criteri di sostenibilità, che richiede anche profondi cambiamenti nella definizione dei bandi e nei criteri di aggiudicazione.

Interverranno Alberto Naticchioni, Amministratore Unico della Scuola Umbra di Amministrazione pubblica, Mauro Agostini, direttore generale di Sviluppumbria, Alessandra Paciotto, presidente di Legambiente Umbria, Silvano Falocco, direttore della Fondazione Ecosistemi, Mimma Pecora, dell’Osservatorio Appalti Verdi, Diego Mattioli, project manager del progetto BIOECO-R.D.I., Luca Bianconi, presidente del Cluster Umbria SPRING, Sandro Costantini, dirigente del Servizio valutazione ambientali, sviluppo e sostenibilità ambientale della Regione Umbria, Beatrice Morlunghi, di Sviluppumbria e Alfonso Morelli, assessore all’Ambiente del Comune di Narni.

L’evento di presentazione sarà moderato da Enrico Fontana, della segreteria nazionale di Legambiente.

Il percorso formativo invece prevede 2 incontri laboratoriali:

– il 17 giugno dalle 14,30 alle 17,30 , Maria De Gregorio, della Fondazione Ecosistemi presenterà il Seminario con le attività laboratoriali che si svilupperanno nel pomeriggio, dedicate all’applicazione dei Criteri ambientali minimi negli appalti per la ristorazione, le pulizie e le forniture d’ufficio;

– il 24 giugno dalle 9,00 alle 13,30, l’attività formativa si concluderà con un secondo seminario di approfondimento, “L’adozione dei Cam nelle procedure di acquisto: criticità e soluzioni”, che si terrà sempre a Villa Umbra lunedì 24 giugno, dalle 10 alle 13.

Info e iscrizioni: info@legambiente.it.

Condividi

Leave us a Comment