Lotteria di beneficenza promossa dall’associazione Fiorella contro la malattia di Alzheimer

download

Un appuntamento con la solidarietà che si ripete per il secondo anno, forte dei positivi risultati (in termini di adesioni e di conseguente utilizzo della somma ricavata) ottenuti in occasione del debutto dell’iniziativa.

L’associazione “Fiorella contro la malattia di Alzheimer” Onlus ripropone la lotteria di beneficenza finalizzata alla raccolta fondi da destinare alla ricerca su questa patologia. L’estrazione finale avverrà domenica 2 dicembre in occasione di un evento in programma a partire dalle ore 17 al Teatro “Morlacchi” di Perugia: i tagliandi vincenti si conosceranno nel corso di un evento caratterizzato anche dallo spettacolo musicale “A spasso con il pop”, che vedrà protagonisti il gruppo “Gialuth” di Pordenone e la Corale Polifonica di Magione.

Per informazioni ed acquisto biglietti è possibile contattare i numeri telefonici 338/8886500 (Francesco) – 331/6020362 (Celestino).

Come accennato, l’esito della lotteria dello scorso anno è stato pienamente soddisfacente: gli oltre 3.500 biglietti venduti, uniti al ricavato dello spettacolo

“L’Infinitamente Piccolo” rappresentato al Teatro “Morlacchi di Perugia” l’8 dicembre 2017 (anche in quel caso in concomitanza con l’estrazione) hanno infatti permesso al sodalizio organizzatore di finanziare una borsa di dottorato di ricerca al Dipartimento di Medicina dell’Ospedale “Santa Maria della Misericordia” di Perugia.

Anche stavolta il ricavato servirà a finanziare la ricerca, in linea con quella che è da sempre una delle coordinate fondamentali dell’attività dell’associazione “Fiorella contro la malattia di Alzheimer” Onlus, costituita il 19 marzo 2012 per volontà del marito di Fiorella Menci (dipendente Tim, poi Sip, poi Telecom, quindi centralinista responsabile ASSILT della sede di Perugia, colpita nel 1995, in età ancora giovanile, dalla malattia di Alzheimer e costretta alla pensione anticipata, scomparsa a Perugia dopo lunga malattia l’8 dicembre 2011).

Il sodalizio (la sede è in Via Cotani 110, a Perugia) si occupa principalmente di aiutare la ricerca sulla malattia di Alzheimer e marginalmente anche di supportare le famiglie dei malati. In questi anni, con il ricavato degli eventi che l’Onlus ha organizzato, sono stati finanziati vari progetti di ricerca a favore di studiosi i cui nomi sono stati indicati dalla prof.ssa Lucilla Parnetti dell’Istituto di Neurologia di Perugia, figura di eccellenza a livello nazionale ed internazionale che opera all’Ospedale “Santa Maria della Misericordia” e che ricopre il ruolo di referente scientifica dell’associazione. Tra gli studiosi che “Fiorella contro la malattia di Alzheimer” ha aiutato possibile ricordare il biologo dott. Chiasserini e le dott.sse Farocchi, Lisetti e Cicognola, che hanno svolto le loro ricerche in Svezia in uno dei più importanti Istituti neurologici a livello europeo per la lotta all’Alzheimer.

Ogni anno, in occasione dell’anniversario della morte di Fiorella, l’associazione organizza eventi finalizzati alla raccolta di fondi da destinare alla ricerca sulla malattia: in passato, con i fondi ricavati, ha tra l’altro donato al Reparto di Neurologia dell’Ospedale di Perugia una strumentazione per l’individuazione precoce della malattia del costo di oltre €. 6000 euro, contribuendo inoltre all’acquisto di una strumentazione per la ricerca scientifica nel campo dei marcatori diagnostici per l’Alzheimer dal costo di circa €. 30.000 euro.

(Paolo Cocchieri)

Per info: https://it-it.facebook.com/AssFiorellaControLaMalattiaDiAlzheimer

Blog Attachment

Leave us a Comment