UN PUNTO D’ASCOLTO PER I GIOVANI ANCHE NEL DISTRETTO ALTO TEVERE DELL’USL UMBRIA 1

LOGO USL UMBRIA 1

Dopo il successo riscontrato nel distretto del Trasimeno ed in quello di Perugia, anche a Città di Castello è nato un punto d’ascolto dedicato ai giovani.

Riprendendo la formula già sperimentata, non si tratta di un consultorio o di un servizio sociale ma semplicemente di un luogo dove ragazzi tra i 14 ed i 24 anni possono recarsi per potersi confrontare con uno psicologo, per trovare qualcuno disposto ad ascoltarli ed in grado di fornire risposte alle loro domande.

Il servizio, completamente gratuito, è attivo il martedì dalle ore 15 alle ore 18,30.

“Lo scopo del progetto – spiega Daniela Felicioni, responsabile del distretto Alto Tevere dell’Usl Umbria 1 – è quello di ampliare la rete di professionisti competenti in grado di intercettare i bisogni emergenti dei giovani. Il punto d’ascolto è un luogo a cui i ragazzi possono accedere liberamente, senza appuntamento, che ci è utile per promuovere strategie di benessere”.

“Gli incontri – sottolinea Caterina Magliocchetti, coordinatrice del progetto per il Distretto Alto Tevere – si svolgono in un’ottica di promozione della salute, di ascolto, sostegno ed orientamento: la volontà è quella di dar vita ad un punto di raccordo tra la comunità ed i servizi”.

“Il punto d’ascolto – conclude Alice  Bertuzzi, psicologa e psicoterapeuta che conduce i colloqui con i ragazzi – ha lo scopo di promuovere l’autodeterminazione degli adolescenti e dei giovani adulti, rendendoli anche protagonisti attivi del progetto”.

Condividi

Leave us a Comment